Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail

 

 

Libro di cucina del maestro Martino de Rossi
Ricetta trascritta da un manoscritto del 1400
Cucina in uso nel principato vescovile di Trento
 
 

 

Pulire accuratamente il pesce (merluzzo o baccalà bagnato, oppure trota).
Bollire, senza eccedere il pesce, ricavare la polpa bianca e tritarla.
Unirvi un po’ di acqua di cottura, poca farina o pane grattugiato, sale e pepe, mescolare accuratamente e verificarne il gusto.
Preparare le frittelle dando una forma a medaglione per facilitare la cottura al centro.Friggere in buon olio ben caldo finchè risulteranno ben dorate, ritirare e far sgocciolare su carta assorbente, spruzzare di sale e servire ben calde.
A piacere unire: formaggio grattugiato, un’uovo per legare, prezzemolo e maggiorana tritati, spezie.
Secondo un’altra versione si possono preparare utilizzando delle formelle a forma di pesce con pasta da lasagne e farcendo con il composto, si friggono poi in olio.